“Haneen Tafish, 9 mesi, ricoverata allo Shifa hospital in Terapia Intensiva. Ferita questa mattina in un bombardamento israeliano  sul quartiere di Zaytoun di Gaza city. Ha subito un’emorragia interna alla testa, “ha perso sangue dalle orecchie e dalla bocca”, ha detto un dottore nel reparto. Anche sua cugina di 4 mesi era rimasta ferita nel bombardamento ed è stata rilasciata dall’Aqsa hospital. (da Rosa Schiano in Gaza) –
p.s. Haneen è morta ieri.

Voi che vivete sicuri   nelle vostre tiepide case,   voi che trovate tornando a sera   il cibo caldo e visi amici:   Considerate se questo è un uomo   che lavora nel fango   che non conosce pace   che lotta per mezzo pane che muore per un si o per un no.

Considerate se questa è una donna,   senza capelli e senza nome   senza più forza di ricordare   vuoti gli occhi e freddo il grembo   come una rana d’inverno.   Meditate che questo è stato:   vi comando queste parole.   Scolpitele nel vostro cuore   stando in casa andando per via,   coricandovi, alzandovi.   Ripetetele ai vostri figli.   O vi si sfaccia la casa,   la malattia vi impedisca,   i vostri nati torcano il viso da voi.

(Primo Levi)

e oggi ..

HATE

Questa la vedo un po’ più difficile, ma non si può mai dire.

http://unhate.benetton.com/