Si è tenuto ieri al Teatro Politeama di Napoli l’atto conclusivo del Forum dei Comuni per i beni comuni, organizzato dal sindaco Luigi de Magistris.  Aperto dalla direttrice del Manifesto Norma Rangeri, invitati il governatore della Puglia Vendola, il sindaco di Cagliari Zedda, di Milano Pisapia, di Bari Emiliano, di Bologna Merola, di Venezia Orsoni e Antonio De Luca, operaio dello stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco iscritto alla Fiom, al quale la sala gremita ha tributato una standing ovation.

“Nel 2013 – ha detto de Magistris nell’intervento conclusivo – si sfiderà il modello di chi non vuole cambiare e vuole prolungare l’agonia del liberismo, contro chi vuole una nuova alternativa: sociale, politica ed economica. Non ci potremo piangere addosso per l’occasione mancata”.

L’articolo de Il Fatto di ieri.

Il programma e i tavoli di discussione: 1. Economia del territorio e degli Enti Locali 2. Beni comuni, partecipazione e servizi pubblici 3. Politiche del welfare, diritti, politiche dei migranti e del lavoro 4. Ambiente e nuovi modelli urbanie. Brevi interviste  ad alcuni partecipanti.

 

Alla fine in teatro ha risuonato una vecchia canzone ..

chissà chi l’avrà scelta 🙂

Annunci