Non so se è un'impressione, ma l'articolo sul Fatto di oggi sulle prossime iniziative pubbliche di settembre e ottobre mi fa presagire  un uragano, meno liquido e gassoso di Irene, ma altrettanto violento per la situazione politica italiana ormai in stand-by da diversi anni, più che in stand-by coi piedi sull'orlo di un precipizio…

Del resto cosa abbiamo da perdere, cosa hanno da perdere soprattutto i giovani in una mobilitazione pressante e continuata???

Manova governativa confusa, iniqua e vessatoria: ultima uscita, solo in ordine di tempo, Calderoli che vuole tagliare pensioni di reversibilità e accompagnamento!

c'è chi Berlusconi ha sempre ostacolato, coi suoi limiti, ma senza peli sulla lingua.. ma se persino i sindacati autonomi scendono in piazza il 6, perché parte del PD (ieri Chiamparino) e ovviamente Cisl e Uil non sono d'accordo con lo sciopero proclamato dalla Cgil??

I Radicali e non solo loro continuano la battaglia perché il Vaticano paghi le tasse sugli immobili dedicati ad attività commerciali

e padre Zanotelli  contesta l'immensa cifra spesa per le armi ! (sui calciatori preferisco glissare..)

Beppe Grillo porta avanti la sua battaglia per un Parlamento pulito  (e non solo) e il 10 settembre sarà con i suoi sostenitori davanti a Montecitorio

mentre il Popolo Viola il 10 e l'11 si accamperà (letteralmente) a piazza San Giovanni.

La FIOM incontrerà il 30 agosto  le associazioni e movimenti protagonisti delle più recenti mobilitazioni (beni comuni ecc.)

I No Tav resistono ormai da anni, idem I No dal Molin e tante altre realtà che hanno detto BASTA ai soprusi e agli sprechi.

IO CI SARO', dove e come potrò, non solo perché questa manovra sia cambiata e faccia pagare chi non ha mai pagato, ma soprattutto perché in Italia si cominci a respirare un'aria più leggera e pulita (e non solo in senso figurato..) di quella mefitica che ci ammorba almeno da 20 anni  – e se penso a mafia, DC, poteri occulti, ingerenze esterne e nostro coinvolgimento in missioni "umanitarie"  ecc… anche da più tempo).
Vieni Irene, se puoi passa un attimo e spalanca gli ambienti che sanno di muffa.